migliore obbligazione 2017 del momento

E’ forse la Migliore Obbligazione del momento? Analizziamola insieme

Descriviamo oggi e analizziamo per questo 2017 una obbligazione bancaria subordinata del momento (più del 15% circa di interesse in questi giorni, decisamente un rendimento troppo elevato per non farci riflettere), che permetterebbe, salvo “complicazioni” entrate extra sul conto e davvero ottimi profitti, ma sarà sicuro investirci?

Evidenziamo e sottolineamo l’ampio margine di rischio dell’operazione. Quando bot statali, libretti postali e obbligazioni varie ripagano con tassi davvero piccoli soprattutto i più arguti e temerari sugli investimenti bancari fiuteranno forse un buon affare puntando su tale titolo. Stiamo parlando dell’obbligazione PASCHI SUB TV 08/18 Emittente Banca MPS Spa. Codice Isin IT0004352586. 

Perseguendo appunto la massimizzazione dei guadagni sfruttando parte del capitale risparmiato in un’ottica di diversificazione parliamo di una forse proficua, forse troppo rischiosa, tra le obbligazioni bancarie subordinate italiane sottoscrivibile al momento presso ogni istituto o anche online se si possedesse il dossier titoli e l’operatività sul web. Sottolineamo che in questa sede non diamo consigli per acquistare o menotale prodotto finanziario ma scriviamo il presente articolo per puro spirito analitico.

La decisione ultima va fatta in maniera ponderata dall’ investitore. Acquistare un’obbligazione bancaria (parliamo sia di quelle ordinarie che subordinate) per chi non lo sapesse significa prestare del denaro ad una banca o istituto finanziario e ricevere per un dato periodo una quota di interessi o cedola stabilita a priori.

La banca stessa appunto alla fine del periodo pattuito si “obbligherebbe” a restituire all’investitore tutto il capitale ricevuto in prestito. Quella esposta in questa pagina è, forse, molto redditizia ma ci sarà da riflettere molto prima dell’acquisto.

Salvo eventi economici nefasti o piuttosto gravi permetterà infatti davvero buoni guadagni, ma siamo sicuri che non succederà nulla a mps e gli obbligazionisti ci rimetteranno? Superato sì quanto accaduto qualche anno addietro riguardo a uno dei più grossi e antichi istituti bancari d’Italia analizziamo oggi, in questo 2017 una obbligazione subordinata con grossi guadagni promessi e una relativa poca durata temporale (scadenza naturale maggio 2018) che in un’ottica di diversificazione dei risparmi e alto profilo di rischio dell’investitore si potrebbe pure valutare. Ma attenzione!

E’ un’obbligazione bancaria con cedola
semestrale (maggio e novembre) e ribadiamo subordinata per cui, nella estrema ipotesi di eventi negativi gravi o peggio del fallimento dell’ istituto emittente (Banca Monte Paschi Siena) l’investitore dopo gli azionisti potrebbe rispondere con il proprio capitale per aiutare la banca in difficoltà.

Secondo noi, i rumors e le notizie del settore economico è assolutamente improbabile che la Banca Monte dei paschi Siena fallisca, tuttavia ormai è consuetudine della maggior parte degli istituti creditizi emettere obbligazioni con la clausola Sub per mettere un po’ le mani avanti nella remota possibilità del collasso finanziario dell’emittente. Si chiama politica commerciale difensiva che si aggiunge alla possibilità del bail in, cioè del prelievo forzato all’interno dell’istituto bancario stesso dei soldi dei correntisti per risollevare eventualmente la banca che attraversa un periodo critico.

Quindi sottolineamo essere presente un consistente margine di rischio sull’operazione in caso di eventi economici infausti per l’istituto che auguriamo non succedano mai. Tornando a questa obbligazione subordinata di oggi è attualmente presente sul mercato ed è acquistabile ampliamente sotto la pari e più precisamente a meno di 80 circa. Per i meno esperti acquistare un’obbligazione sotto la pari significa che partendo da un prezzo normalmente fissato a 100 si potrebbe acquistare un titolo ad un prezzo inferiore presente al momento sul mercato.(Il mercato relativo a tale obbligazione è un mercato interno a Mps).

Per fare un esempio pratico possedendo euro 10.000 e procedendo all’acquisto si spenderebbero euro 8.000 più le commissioni d’acquisto che variano secondo l’istituto ove la si sottoscrive realizzando immediatamente euro 2000 circa, diremo sicuramente un ottimo profitto e alquanto redditizio ma non siate avventati! È una subordinata!

Investendo anche solo 5000 euro si guadagnerebbe la metà.

Questo perché alla scadenza naturale, fissata al 15/05/2018, la banca emittente restituirà all’investitore per intero le  euro 10.000  puntate sull’operazione. Fino a tale scadenza è prevista inoltre una comoda cedola semestrale del 2.50 %  annuo + il tasso euribor 6 mesi (stacco cedolare 15 maggio e 15 novembre).

Acquistando l’obbligazione e pagando un piccolo rateo si andrebbe a riscuotere anche la cedola intera del prossimo maggio 2017. (Parlatene con il vostro referente bancario). Assolutamente appetibile e profittevole direte, ma andrà attentamente valutato l’attuale contesto economico in cui mps versa e il rischio sul capitale. Alla fine l’investimento frutterà annualmente circa il 15,00 % che paragonato ai bassissimi tassi attuali obbligazionari offerti dalle altre banche italiane, uffici postali o ai bot statali è piuttosto notevole.

Ribadiamo che l’investimento secondo noi andrebbe portato a scadenza, per cui gli amanti degli investimenti a brevissimo termine non pensino di realizzare profitti veloci acquistandola e vendendo molto prima.

Qui ,altri metodi sicuri per investire nel 2017 e risparmiare
Per dovere di informazione ci preme anche sottolineare che la banca Monte Paschi ha avuto un recenti aumenti di capitale, alcuni hanno contribuito alla restituzione degli aiuti statali ricevuti per effetto dei Monti bond.

Al momento le azioni di tale banca subiscono perdite consistenti ma il tutto secondo noi e gli esperti del settore è legato ai timori finanziari generali e connessi anche al crollo del prezzo del petrolio che sta destabilizzando un po’ tutte le borse mondiali. Anche i manager di mps più volte intervistati in merito sui media non sanno spiegare bene il perché di tale deprezzamento sul titolo. Anche loro riferiscono dell’assenza di motivi o peggio situazioni drammatiche di indebitamento o difficoltà serie dell’istituto.

Le borse sono molto volatili si sa, gli eventi negativi anche non diretti su un titolo o su un settore possono influenzare negativamente i prezzi delle azioni anche in assenza di problemi seri. Noi in questa sede, senza alcuna responsabilità abbiamo solo inteso valutare tale investimento per sottolineare un altissimo rendimento ma ciò ovviamente va sempre deciso attentamente e senza altre influenze insieme al proprio referente bancario e rapportato sempre al profilo del rischio che si è disposti a correre.

Le obbligazioni subordinate hanno purtroppo oggi raggiunto un alto rischio di capitale; gli ultimi trascorsi di alcune piccole banche fallite ne sono la dimostrazione, tuttavia affidandosi ad istituti solidi, non commissariati come mps e con un buon indice core tier 1 ratio, che è l’indicatore dello stato di salute della banca stessa si potrà forse azzardare l’investimento a fronte di un rendimento elevatissimo come in questo caso.

Che altro pensare? A un fallimento della Banca Monte dei Paschi di Siena, il più antico istituto bancario presente o operante in Italia dal 1472? Ci sembrerà un po’ difficile e non ci piace pensarlo, ma starà unicamente a voi e al vostro promotore finanziario l’ultima riflessione, senza influenza esterna alcuna.

Buon investimento, se vorrete azzardare. Il tempo comunque potrebbe essere impiegato anche in altre proficue attività per arrotondare il proprio stipendio.

Il sito Risparmio e Benessere e ovviamente il suo autore non si assumono responsabilità in merito a possibili perdite di capitale.

Informiamo i lettori che i commenti poco costruttivi o offensivi non verranno pubblicati. Come già detto più volte nella pagina tale strumento viene solo analizzato dal punto di vista del rendimento. Conosciamo bene la situazione economica attuale e quella in cui versa il Monte Paschi e il titolo azionario collegato. Elementi da voi più volte sottolineati nelle numerose mail inviateci.

IN QUESTA SEDE NON SI CONSIGLIA O SCONSIGLIA L’ACQUISTO MA SI E’ FATTA SOLO UN’ANALISI SUL TITOLO E SUI POSSIBILI RENDIMENTI IN ASSENZA DI EVENTI NEGATIVI ESTREMI PER L’ISTITUTO