risparmiare soldi dentista

Come Risparmiare i Soldi del Dentista

Le spese sostenute dal Dentista. Come evitarle il più’ possibile risparmiando anche di andarci dall’Odontoiatra?

In un’ottica di Risparmio e Benessere affrontiamo un argomento molto odiato e temuto dalla maggior parte di famiglie e individui di tutte le età ed estrazioni sociali non solo per i dolori che tale evenienza potrebbe causare ma anche per gli esborsi economici che le visite e gli interventi odontoiatrici potrebbero comportare.

Il “caro” professionista infatti è sempre pronto con le sue frese e trapanino a mettere mano nella nostra bocca per risolvere problemi più o meno gravi ai nostri denti. In questo articolo non consiglieremo dove trovare in giro per l’Europa gli odontoiatri più economici come di moda in questi tempi ,ma consiglieremo delle tecniche e comportamenti da adottare per evitarci di andare dal dentista e con ciò risparmiare le spese che ne possono conseguire.

Lavare bene e spesso i denti è essenziale si sa, ce lo dicevano i nostri genitori da piccoli e noi lo ripetiamo ai nostri figli, ma non basta. Col passare degli anni prima o poi arriva per tutti ,anche per i più assidui nella pulizia, la necessità di andare dal dentista per curare una carie ,per una devitalizzazione, una ricostruzione o anche per la semplice pulizia e smacchiatura dei denti.

Le scorrette abitudini alimentari, il consumo di cibi acidi ed anche lo stress contribuiscono infatti al proliferare dei problemi dentali. Una volta in studio poi da cosa nasce cosa e non ne usciamo con una spesa inferiore alle € 500 , e deve andare bene. Ma come ridurre all’osso tali eventualità e come attuare tale risparmio?

Ebbene, la prima regola fondamentale, come detto sopra, sentita e risentita è quella di lavare bene i denti ,minimo 3 volte al giorno, e per un tempo non inferiore ai 4-5 minuti. Ma siccome al giorno d’oggi ,in un mondo che va di fretta, ciò che manca è proprio il tempo cercheremo di ottimizzare le tecniche e adottare gli strumenti per effettuare in maniera impeccabile la pulizia dei denti per massimizzare proprio l’efficacia del tempo dedicato a tale attività.

Cominciamo dicendo: inutile concentrarsi nell’acquisto del migliore e più pubblicizzato dentifricio con il ” potere sbiancante più magico del momento”, il dentifricio non serve alla pulizia dei denti ma solo ad una relativa lucidatura. E se poi vi invitassimo ad effettuare in rete una ricerca sul tema dentifricio che elenchi tutte le sostanze dannose contenute nel prodotto, tra cui il fluoro vi convincereste a non usarlo più?

Anziché spendere i propri soldi nell’acquisto dell’ultimo ritrovato per la pulizia dentale immesso in commercio perché “miracoloso” meglio concentrarci nell’acquisto di strumenti che possano rendere quanto mai profonda ed efficace tale pulizia evitando così che carie e tartaro, apriporta per malattie dentali ben più gravi danneggino irreparabilmente i nostri denti.

Primo tra tutti l’ idropulsore, un utilissimo e funzionale strumento che serve ad eliminare con un deciso getto d’acqua ogni residuo di cibo che rimane nella nostra bocca dopo i pasti. Molto più efficace del semplice filo interdentale l’idropulsore infatti, utilizzando della semplice acqua compressa dalla pompa interna, riesce a penetrare tra le intercapedini dei denti ed anche tra gli spazi gengivali riducendo al minimo la presenza di batteri lasciati da eventuali residui di cibo. Perché sono i batteri a causare danni ai denti.

Lo sapevate? Non si nasce con i problemi dentali o con le predisposizioni alle malattie del cavo orale ma sono le abitudini scorrette e residui di cibo e/o eccessi di zuccheri a creare danni più o meno gravi ai nostri preziosi

Perciò, appena finito di mangiare ,nei limiti del possibile e se si è in casa investite tempo per il benessere dei vostri denti ,provvedendo ad una bel lavaggio degli stessi con l’amico idropulsore. Le visite odontoiatriche si allontaneranno sempre più.

Andiamo ad un altro nemico del dentista :lo Spazzolino

Anche per questo non vanno risparmiati i soldini per avere un buon prodotto .Un investimento di circa 20 euro per uno tra i più economici verrà ammortizzato in poco tempo in termini di risparmio dal dentista. Stiamo parlando di un buono spazzolino elettrico che possa fare in poco tempo, perché è proprio il tempo quello che oggi manca, ciò che noi dovremmo fare manualmente per almeno 5 minuti tre volte al giorno con uno spazzolino manuale.

I prodotti sopra descritti consigliamo di acquistarli online dal sito perché molto più economico il prezzo di vendita e con garanzie superiori rispetto al mercato fisico.

Ma come dare dei valori aggiunti alla pulizia effettuata con i sopraelencati strumenti professionali?

Bene per conseguire la massima igiene e pulizia basterà aggiungere due volte la settimana nella vaschetta d’acqua dell’idropulsore due o tre gocce di tea tree oil o olio essenziale di malaleuca. E’ un potente disinfettante, antifungino, antimicrobico ed antibatterico mille volte più efficace e meno dannoso del collutorio.

Anche quest’ultimo non serve per la pulizia del cavo orale anzi contiene sostante poco benefiche lo sapevate?

Per ottenere poi il tanto desiderato effetto sbiancante che tutti perseguono rincorrendo i tanto pubblicizzati e costosi dentifrici ultimi ritrovati commerciali ci verrà in aiuto un semplice ,efficace ed economico prodotto: l’acqua ossigenata.

Ebbene si ,il vecchio e famoso perossido di idrogeno oltre ad una eccezionale carriera in campo medico ha molti altri usi a volte sconosciuti tra cui un effetto sbiancante ,lucidante e igienizzante senza eguali. La semplice azione da compiere sarà quella di far cadere due o tre gocce di acqua ossigenata sul nostro spazzolino elettrico per poi dedicare 2-3 minuti alla pulizia di tutta la bocca ammirando al risciacquo lo splendido risultato ottenuto. Non va usata ogni giorno però ,ma una o due volte a settimana.

L’uso di perossido di idrogeno è utilissimo anche per il trattamento delle carie. Farà scomparire la maggior parte dei batteri che hanno apparecchiato tavola sul vostro dente se ne avrete di cariati.

Altro utile e benefico prodotto da poter utilizzare per la pulizia e smacchiatura dei denti è il più conosciuto Bicarbonato di sodio. Aggiungendone un pizzico sulla testina ruotante del nostro spazzolino levigherà per bene la superficie dentinale donando anche un’ottima sensazione di pulizia alla nostra bocca.

Concludendo : siete pronti a eliminare o quantomeno limitare le vostre spese dal dentista se il danno più grave non è ancora stato fatto?