elettrodomestici

Come risparmiare facendo attenzione all’uso degli elettrodomestici

Ogni soldo risparmiato è un soldo guadagnato, recitava una vecchia pubblicità, e niente può essere più vero per quanto riguarda il risparmio domestico. Le tecniche e le possibilità per le abitazioni private e domestiche sono migliorate di tantissimo negli ultimi anni e ci permettono di avere gli stessi servizi in termini di illuminazione, energia elettrica e riscaldamento, pur spendendo una frazione di quello che si spendeva prima.

Oggi, attingendo alle informazioni presenti sul portale dedicato al risparmio www.affarimiei.biz analizzeremo quali sono le migliori opportunità per il risparmio domestico, ovvero quei miglioramenti, grandi e piccoli, che ci consentiranno di risparmiare in modo deciso nel breve, medio e lungo periodo.

Vediamo insieme quali sono i piccoli accorgimenti, che spesso comportano investimenti estremamente piccoli, per cominciare a risparmiare in modo anche deciso.

Gli elettrodomestici: se sono efficienti si risparmia parecchio

Sapete quali sono le voci più importanti di spesa a livello elettrico? Gli elettrodomestici, soprattutto per quelle famiglie che ne fanno un uso frequente. Sebbene spesso comprare un elettrodomestico con una buona efficienza energetica vuol dire spendere anche il 20% in più, si tratta, soprattutto per alcune categorie di prodotti, di un investimento molto importante che può permetterci di rientrare della maggiore spesa in pochi mesi.

La Lavatrice

Utilizzare una lavatrice con una buona efficienza energetica può farci risparmiare anche il 30% dei consumi relativi a questo elettrodomestico, anche se non si tratta dell’unico consiglio dello staff di Affarimiei.biz per il risparmio. La lavatrice:

  • deve essere utilizzata sempre a pieno carico
  • deve essere scelta la minor temperatura possibile per rendere il bucato pulito – a temperature più alte corrispondono consumi più alti
  • se la biancheria non è molto sporca, il prelavaggio va evitato, dato che può consumare quasi tanto quanto il ciclo di lavaggio completo
  • il lavaggio a 90° deve essere riservato a situazioni particolari, per bucato davvero molto sporco e che non possiamo in alcun modo lavare altrimenti

Lavastoviglie

Anche la lavastoviglie è un elettrodomestico ad alto consumo e uno di quelli che utilizziamo più di frequente. Può permetterci di risparmiare molta acqua rispetto al lavaggio a mano, ma soprattutto se non a risparmio energetico può far schizzare in alto la bolletta dell’elettricità. Anche in questo caso, oltre a scegliere un modello con una buona efficienza energetica, ci sono delle piccole attenzioni che possono farci risparmiare in modo consistente:

  • mai utilizzare la lavastoviglie mezza vuota; va fatta lavorare solo a pieno carico;
  • il ciclo intensivo deve essere utilizzato solo quando ci siano stoviglie molto sporche;
  • se possibile, il ciclo di asciugatura va eliminato, basterà aprire lo sportello

Televisore

Il televisore è forse l’elettrodomestico che consuma di più, dato che lo teniamo sempre acceso, anche quando non ce ne sarebbe il bisogno. Il primo consiglio è quello di scegliere un dispositivo che abbia una buona efficienza energetica. Il secondo è invece di staccare lo standby quando sia possibile: la piccola lucina rossa non vuol dire soltanto una piccola lampadina accesa, ma anche il sistema di ricezione che è pronto a ricevere comandi.

I consumi elettrici per l’illuminazione

Il consumo di elettricità dipende anche, in buona parte, dall’illuminazione. Le lampadine a risparmio energetico sono diventate obbligatorie anche in Italia, anche se questo non sempre si traduce nel massimo del risparmio.

L’altra accortezza che può permetterci di risparmiare parecchio è quella di sostituire gli interruttori, come consigliano gli esperti di AffariMiei.biz con dei regolatori di intensità, che ci permettono di avere a disposizione soltanto la quantità di luce che ci serve.

Un ulteriore accorgimento? Intorno ai punti luce è sempre da preferirsi una tinta chiara, che rifletta meglio la luce.